BLOG

Una nuova avventur(i)a! – parte 2

Eccomi, eccomi! Allora a sto giro bando alle ciance e ricominciamo.
Per prima cosa mi presento: mi chiamo Ylenia Venturi, ho 24 anni eeee…sono italiana.
[Ma dai? Non si era capito]
No dai a parte gli scherzi. Cosa faccio nella vita? Viaggio. Viaggio, viaggio, viaggio come se non ci fosse un domani. I miei amici mi chiamano “Yleniavventura”, giochetto di parole che sposa bene il mio spirito avventuriero al mio nome reale. E mi hanno anche salvato la vita dato che praticamente il nome del mio nuovo blog me lo hanno trovato loro!
Già. Il nuovo blog. Una nuova esperienza, una nuova avventura sul serio…e una nuova Venturi. Eh si, una nuova me.
Già da tempo fantasticavo sull’idea di creare uno spazio tutto mio in cui narrare le mie peregrinazioni per l’Europa, ma poi, per un motivo o per l’altro, non se ne era mai fatto nulla.
L’anno scorso ero lì lì, sul punto di creare un blog per raccontare la mia esperienza come ragazza alla pari che mi accingevo a fare: l’idea era quella di aprire la pagina ad un mese esatto dalla partenza, cioè il giorno 28 novembre, per raccontare dei miei preparativi e poi andare avanti con la mia esperienza quasi “live”. Ma poi la mancanza di tempo da dedicare alla cosa a ridosso di quella data mi aveva automaticamente quasi costretto a rinunciare al progetto. Anche perché diciamocelo francamente: di travel bloggers in giro ce ne sono tanti, fin troppi forse, e se non hai neanche il tempo da dedicargli per fare un lavoro carino…ma che lo fai a fare?!
Quindi niente, il 28 dicembre, come previsto, partii alla volta dell’Inghilterra per diventare ufficialmente una ragazza alla pari – o Aupair o come volete -, un’esperienza meravigliosa che mi ha dato quella consapevolezza in più anche per scrivere qui adesso, secondo me.
Devo dire che alla fine sono contenta di aver aspettato un po’ di più, alla fine ogni cosa ha il suo tempo e non rimpiango nulla.
L’esperienza Aupair mi ha dato veramente tanto e mi ha soprattutto permesso di schiarirmi le idee su tante cose e per certi aspetti dare anche un taglio con certe cose, persone, abitudini passate. Per questo dicevo una nuova me. O meglio, una me sempre più matura, adulta e consapevole.
Devo ammettere che raccontare bene la mia storia, con un filo logico soprattutto (cosa che oggi proprio non ho fatto – eppure a scuola mi han sempre detto che ero brava a scrivere!) non è affatto facile…troppe cose da dire! Anche perchè io scrivo molto di getto, mi piace proprio trasmettere la mia spontaneità quando scrivo, ma troverò il modo di organizzare le mie idee e fare post un po’ più curati senza buttare giù tutto quello che mi passa per la testa così di botto!
Anche perchè se vi dico tutto ora che gusto c’è, o no? 😉
Alla prossima raga 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti