SEYCHELLES

ALLA SCOPERTA DI PRASLIN, L’ISOLA DELLE PALME

Il nostro viaggio alle Seychelles è iniziato a Mahé, l’isola principale, con la capitale Victoria. Ma a circa 34 km da Mahé, si trova la seconda isola dell’arcipelago che dista solo 20 minuti di volo: parlo ovviamente di Praslin, considerata da molti visitatori una delle isole più belle de’arcipelago.

L’isola di Praslin con i suoi circa 6000 abitanti, è un importante punto di riferimento per il turista: seconda isola per grandezza dell’arcipelago, si estende per circa 12 km in lunghezza e 5 in larghezza, con un’area di 44 km², ed è coperta quasi interamente da foresta tropicale. Proprio per questo motivo un tempo l’isola veniva chiamata ‘l’isola delle palme’, data la sua fitta foresta di palme da cocco che nascondeva il suo più grande segreto: la Vallée de Mai.

Ed è proprio questa foresta con i suoi celebri esemplari di Coco de Mer, dichiara dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, ad essere la maggiore attrattiva turistica dell’isola.

Praslin, Vallée de Mai

Ma come sempre andiamo per gradi partendo dalle info pratiche e quindi dal come arrivare su questa bellissima isola.

Come già vi raccontavo nel mio articolo SEYCHELLES: LE ISOLE PRINCIPALI, MAHÉ ci sono due diverse opzioni per arrivare a Praslin: una è l’aereo che parte dal terminal domestico di Mahé, il domestic terminal, l’altra è il traghetto chiamato “Cat Cocos”. Se scegliete quest’ultimo, impiegherete circa un’ora, altrimenti solo 20 minuti con il piccolo aereo a elica che porta solo una quindicina di persone.

Io consiglio di optare per l’aereo, non solo perché si risparmia tempo, ma soprattutto perché si può godere così della vista delle Seychelles dall’alto. Ovvio, anche dal traghetto la vista è stupenda, ma così si vede molto di più come ad esempio le isole di Cousin e Cousine.

Se voleste provare entrambi la soluzione è semplice: potreste prendere l’aereo all’andata e il traghetto al ritorno o viceversa 😉

Allora, cosa aspettiamo? Tutti a bordo!

ALLA SCOPERTA DI PRASLIN

Il modo migliore per esplorare l’isola è con un’auto a noleggio che può essere noleggiata da diverse compagnie turistiche locali direttamente dall’aeroporto. Il costo è di circa 40 euro al giorno.

Così facendo, potrete raggiungere luoghi che altrimenti non riuscireste a raggiungere, né con il bus, né con le navette dell’hotel.

PRASLIN: LE SPIAGGE

Beh, oltre alla già citata Vallée de Mai, le attrattive turistiche non possono essere altro che le escursioni in barca alle isole vicine e le camminate lungo i sentieri di panoramici interni e ultimo ma non da ultimo…le spiagge. Infatti Praslin, oltre alla sua singolare flora e fauna, ospita anche alcune delle più spettacolari spiagge delle Seychelles.

Perché chi decide di venire da queste parti cosa verrà mai a fare se non a rosolarsi per ore sotto al sole come un polletto arrosto in spiagge paradisiache? 😉

Scopriamole insieme!

GRAND ANSE

A soli 2 km dall’aeroporto c’è già un luogo speciale ad aspettarci. Questa non è una delle più belle, anzi, è considerata abbastanza ordinaria, ma comunque questa spiaggia ha due caratteristiche particolari: innanzitutto è la spiaggia più lunga di Praslin, in secondo luogo offre una buona vista sugli isolotti di Cousine e Cousin. C’è un piccolo trucco per distinguerle: Cousine, a sinistra, essendo femminuccia, ha due “colline”!

COTE D’OR

La rinomata famosa spiaggia di Anse Volbert, a tutti conosciuta con il nome di Cote d’Or, la spiaggia dorata. Nessun’altra spiaggia a Praslin ha un fondale così piatto: l’acqua bassa, infatti, è un tratto distintivo di questa spiaggia. Per questo motivo la Cote d’Or è particolarmente adatta a famiglie con bambini, perché qui è possibile giocare in acqua in tutta sicurezza.

Di fronte alla Cote d’Or, ad una distanza di circa 300 metri, si trova un piccolo isolotto trasformato negli anni in un lussuosissimo resort dal nome Chauve Souris e deve la sua fama alla numerosa colonia di sterne bianche che ancora oggi nidificano tragli alberi dell’isola e in quanto a specie monogamana volano rigorosamente in coppia tra l’azzurro del cielo e il verde del mare.

ANSE LAZIO

Sicuramente la spiaggia più famosa, un lungo e ampio arco di sabbia bianca contornato da alberi di takamaka.

Anse Lazio è un vero e proprio gioiello: dalle sue acque trasparenti emergono massi granitici levigati dal mare che l’anno resa celebre a livello mondiale. La si trova sempre in tutte le classifiche che descrivono le spiagge più belle al mondo e qui vi sono stati girati diversi spot pubblicitari.

Questa spiaggia si trova sulla costa Nord dell’isola e la strada di accesso è un po’ accidentata, nonostante sia così famosa. È molto lunga, ha una bella estensione. Consiglio di andare in fondo a sinistra perché si trova un angolino che non è niente male, un’altra piccola spiaggia che vale la pena e vedere e sempre semideserta.

Uno dei grandi vantaggi di Anse Lazio è che si può stare tutto il giorno all’ombra e non siè mai completamente esposti al sole, grazie alle grandi fronde delle palme.

ANSE GEORGETTE

Un’altra spiaggia incantevole sempre nella parte Nord dell’isola, non lontana, quindi, da Anse Lazio, è Anse Georgette. Per raggiungerla è necessario attraversare a piedi il campo da golf dell’hotel Constance Lemuria raggiungibile seguendo la strada principale sulla Costa Occidentale. Per accedere a questa spiaggia dovete chiamare la reception del Lemuria con qualche giorno in anticipo in modo da avere un appuntamento.

Dall’ingresso fino alla spiaggia c’è da camminare circa 20 minuti: il percorso attraversa il campo da golf del Lemuria ed è ben segnalato. Anse Georgette è considerata la più esclusiva perché raggiungibile solo dal mare o dall’hotel. Attenzione però alle correnti, spesso possono essere piuttosto forti.

Mi auguro che anche voi un giorno possiate venire in questo magico angolo di paradiso!

COSA VEDERE A PRASLIN

Abbandoniamo le spiagge per addentrarci verso il centro dell’isola che non offre centri con piazze o monumenti particolarmente interessanti se si esclude quello in ricordo dell’indipendenza dalla Gran Bretagna ottenuta nel 1976 ovvero il Coco de Mer, diventato un vero e proprio simbolo delle Seychelles. E a proposito di Coco de Mer non possiamo non visitare il parco naturale che ne ospita il più alto numero di esemplari, ben 4000: la Vallée de Mai.

VALLE DELLE MAI

Una foresta di palme, un’area naturale protetta di circa 20 ettari che nel 1983 è stata riconosciuta Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Attraverso questa foresta si snodano diversi sentieri: uno a Nord, uno a Sud ed uno in mezzo ai due. Tutto vi verrà spiegato all’ingresso e i percorsi sono ben segnalati. A seconda del percorso che si sceglie la durata può variare dai 30 ai 40 minuti.

Già dall’entrata si inizano a vedere le foglie giganti del Coco de Mer, protagonista principale della foresta. Si vedono subito le gigantesche noci del frutto femminile e il partener maschile: impossibile non riconoscerle! 😉 attraversando la valle si possono vedere i frutti della versione femminile che può raggiungere i 24 metri e vivere fino a 200 anni.

Ovviamente è illegale mangiare questo frutto, è super tutelato!

ZIMBABWE

Piccolo accenno anche a Zimbabwe, il punto più alto di Praslin, da lassù si ha la migliore vista sulle isole che la circondano. La strada non è delle migliori ed è davvero ripidissima, ma la vista è davvero mozzafiato. Da qui si vedono anche Silhouette e Nord Island, Ile Lofou, Aride e Curieuse.

A SPASSO PER PRASLIN

A Praslin ci sono tre centri urbani principali ossia Grand Anse, Cote d’Or e la zona del porto di Praslin, Baie St. Anne. Seconda solo al turismo la pesca è la principale fonte di sostentamento delle isole e girando qua e là per Praslin si trovano piccoli ‘paesini’ ancora oggi abitati dai pescatori della zona. Uno di questi è proprio il porticciolo di Baie St. Anne. Molti si procurano di volta in volta il pesce restandosene tranquilli sulla riva; la maggior parte è invece pescato in mare aperto utilizzando le nasse, realizzate a mano dagli abili artigiani del posto che riparano quelle usurate e ne producono di nuove utilizzando le locali foglie di palma.

Ci si può muovere rapidamente all’interno facilmente da una zona all’altra dell’isola tramite il sistema di autobus pubblici di Praslin. Ovunque ci sono minimarket o negozietti gestiti da indiani. Le Seychelles rimangono uno dei pochi paesi al mondo in cui non vi è alcun Mc Donald’s e speriamo che questa tendenza continui ancora a lungo.

ESCURSIONI

Se soggiornate a Praslin il consiglio migliore che vi posso dare è quello di fare delle escursione per scoprire le isole vicine.

Infatti sono diverse le escursioni che si possono effettuare partendo da qui. Distante poche decine di minuti si può visitare l’isola di Cousin, perfetta per gli appassionati di ornitologia, oppure Curieuse dove potrete vedere le tartarughe giganti o ancora Saint Pierre, perfetta per lo snorkeling.

E poi c’è La Digue: dal porto di Praslin si può prendere il traghetto Cat Cocos che in 15 min vi porterà direttamente al piccolo capoluogo di La Dige, La Passe. Si ci può andare anche in giornata, ma è davvero troppo grande e soprattutto BELLA per essere vista solo con un’escursione. Il consiglio è quindi quello di visitarla a dovere nel contesto di una vacanza Island hopping soggiornando sull’isola per più giorni.

Insomma, Praslin è veramente un’oasi felice: la sua piccola popolazione e il suo tranquillo ritmo di vita la rendono il luogo ideale per una vacanza rilassante con tutti i comfort. Se venite alle Seychelles, non potete non passare di qua 😉

Se state organizzando una vacanza alle Seychelles, volete scoprire anche le altre isole dell’arcipelago o vi ho incuriosito riguardo la Vallée de Mai rimanete connessi ed iscrivetevi al mio blog 🙂 un nuovo post proprio riguardo alla Vallée è già in caldo!

 

A presto,

Ylenia

4 Comments

  • Federica

    Wow che posti da sogno!
    Purtroppo per ora le Seychelles non sono alla nostra portata, ma adoro leggere questi post!
    Praslin sembra un posto perfetto dove alloggiare.. lo terremo in considerazione per il futuro! 🙂

  • Martina Bressan

    Ho conosciuto il tuo blog di recente e mi sono appassionata leggendo i tuoi articoli sulle Seychelles, sto scoprendo un sacco di cose e informazioni a me estranee. Mi sto molto interessando alle Seychelles, e quando vedo foto come quelle che hai messo qui non posso che innamorarmene! Ci sto pensando come viaggio per il prossimo anno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti